Insula Hotel

Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica

Da sabato 31 marzo riapre le porte al l’ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica, aperto nel week end dell’1 e il 2 aprile, e anche il successivo, il 7 e l’8.
Poi dal 14 aprile l’ex Stabilimento garantirà l’ingresso tutti i giorni, per la consueta apertura stagionale. Domenica 1 aprile, intanto, giorno di Pasqua, sarà anche la prima domenica del mese in cui, secondo l’iniziativa introdotta in tutta Italia con la promozione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, si aprono gratis le porte dei luoghi della cultura statale. L’ingresso, pertanto, sarà gratuito.
Nei mesi di aprile e maggio l’apertura sarà assicurata dalle ore 10 alle ore 14. A giugno, con l’avvento dell’estate, dalle ore 10 alle ore 17. A luglio, agosto e settembre dalle ore 10 alle ore 13.30 e dalle ore 17 alle ore 23. Ad ottobre, l’orario di fruizione tornerà ad essere dalle 10 alle 17. L’ultimo giorno di apertura dell’ex Stabilimento Florio sarà il prossimo 4 novembre.
Il biglietto d’ingresso è di 6 euro e l’ingresso è gratuito per i minori, fino a 18 anni. La visita guidata multilingue, per conoscere il passato legato alla popolazione locale e alla tonnara, è gratuita.

I biglietti sono in vendita solo presso il museo. Per informazioni si può telefonare al 3245631991 o scrivere alla mail, exstabilimentoflorio@comune.favignana.tp.gov.it

 

 

La Tonnara di Favignana, prima di essere denominata Ex Stabilimento Florio raccontava una storia di imprenditoria e vita di pescatori del più nobile degli abitanti del mare, il tonno. Infatti il sito delle isole Egadi è una delle più grandi tonnare del mediterraneo. La mattanza dei tonni nelle tonnare di Favignana e Formica è un arte tramandata da generazioni, una battaglia tra l’ingegno dei pescatori e la potenza di questi animali. 

Acquistata insieme all’isola nel 1841 da Ignazio Florio, egli affidò la progettazione della tonnara di Favignana e di palazzo Florio all’architetto Giuseppe Damiani Almeyda, e nel 1874 inizia appunto l’attività di mattanza che segnerà per sempre l’isola.

Oggi però nello stabilimento non echeggiano più le voci dei lavoranti o dei tonnaroti in arrivo. Non si sentono più i calderoni ribollire di tonno ed i generatori elettrici ritmare le fasi della fervida vita industriale .
Oggi lo stabilimento è, un museo che fa rivivere l’epopea di un passato glorioso attraverso immagini, suoni, filmati ed innovative istallazioni multimediali. Le voci, i canti, i volti dei tonnaroti si possono rivivere visitando il polo, da clemente a vincenzo sercia, al Rais, attraverso l’ex stabilimento delle tonnare si diventa tutti un po’ Favignanesi immergendosi nella cultura e toccando con mano le barche utilizzate, le reti, posando i propri passi su un pezzo di storia della Sicilia.
Questo luogo è l’anima dell’isola, ne rappresenta il suo passato più glorioso, più autentico e personale, fatto di uomini che potrete conoscere nelle istallazioni attraverso le loro voci che intonano i canti della pesca. Poi quando uscendo vi troverete nella piazza della città fate attenzione ai volti, in fondo la gli uomini della mattanza li potrete incontrare ancora in un bar durante un caffè.

Perché In fondo Favignana è proprio questo, una scoperta continua.

 




RICHIEDI INFO

I campi contrassegnati con l'asterisco ( * ) sono obbligatori.

DA NON PERDERE

06 Feb

Carnevale egadino

Una festa tra mare e coriandoli, sfilate e sole

01 Ott

Autunno, il mese delle passeggiate tra i boschi

Il territorio trapanese è il luogo ideale dove praticare il trekking.

11 Ago

Vacanza in Sicilia. Abbiamo l’offerta giusta per te!

Cerca il pacchetto vacanze più adatto alle tue esigenze

02 Ago

Cinema all’aperto a Favignana

Ritorna il cinema all’aperto a Favignana, nello scenario unico della Cava Sant’A

24 Giu

CAMMINATA NATURALISTICA

Due giornate dedicate alla natura quelle che si svolgeranno a Buseto Palizzolo.

Albergabici FIAB

Siamo entrati nel circuito di Hotel consigliati dagli amanti della bici